I tassi di interesse dei conti di deposito

Ormai da diversi anni le banche online propongono i loro conti deposito con alti tassi di interesse, soprattutto se confrontati con le offerte delle banche tradizionali (quelle con le filiali per intenderci).

Come calcolare il tasso di interesse netto

Il rendimento in effetti è uno degli elementi chiave dei conti di deposito online. Il tasso proposto è sempre lordo. Per calcolare il tasso netto occorre dedurre l’aliquota di imposta, oggi al 27% ma che scenderà al 20% per gli interessi esigibili dal 2012 (conta la data di pagamento degli interessi, per cui se apri oggi un deposito vincolato a 12 mesi gli interessi posticipati saranno tutti tassati al 20%. Per maggiori informazioni vedi come calcolare l’aliquota di imposta sui depositi).

Per calcolare il tasso netto basta fare:

  • tasso lordo * 0,73 con la vecchia tassazione: es. tasso lordo 4%* 0,73 = 2,92% netto
  • tasso lordo * 0,80 con la nuova tassazione: es. tasso lordo 4% * 0,80 = 3,20% netto

Come fanno le banche online a pagare questi tassi di interesse?

Le banche online hanno costi nettamente inferiori rispetto alle tradizionali. Non hanno filiali o ne hanno poche e con strutture leggere. Per cui non pagano gli alti costi degli immobili. Hanno strutture più snelle, flessibili e veloci. Sono la flessibilità e i costi bassi che consentono alle banche online di offrire tassi migliori. Chi ha lavorato o ha vissuto dal di dentro la realtà di una banca tradizionale si sarà reso conto dell’alta inefficienza e burocrazia che le contraddistingue con conseguenti alti costi che finora hanno tranquillamente trasferito sulla clientela. Le banche online stanno però rompendo questo oligopolio anche grazie ai conti deposito.
Puoi vedere la nostra classifica per rimanere aggiornato sui tassi offerti sui conti deposito.

Speak Your Mind

*